Che cosa è la finanza islamica?

calculator-385506_960_720La finanza islamica è l’industria finanziaria che segue i punti di riferimento religiosi, predisponendo prodotti e servizi che non contrastino con le indicazioni coraniche. Ma in cosa si esplica, in maggior dettaglio, tale offerta?

Cominciamo con il ricordare che tra i principali prodotti della f nanza islamica ci sono i sukuk, che, per assolvere la loro funzione primaria di generare liquidità a breve, in conformità con i principi del diritto islamico, non sono assimilabili a titoli di credito / debito (come invece avverrebbe da noi), dovendo tendere a materializzarsi e a incorporare una porzione di un diritto su un bene materiale sottostante (underlying asset).

Pertanto, i sukuk sono strumenti per garantire liquidità, assimilabili alle obbligazioni tradizionali garantite da attività. Considerato che nella finanza islamica non è possibile generare interesse, tali strumenti invece di basarsi sui tassi prevedono un ricavo per gli investitori che deriva dall’affitto, o vendita di attività tangibili che valgono da sottostante, in primis beni immobili.

Un altro contratto tipico è quello di mudaraba, o trust finance contract, con il quale la banca finanzia un progetto a un imprenditore e partecipa, per una percentuale contrattualmente stabilita, ai profitti e alle perdite. Una variante è rappresentata poi dal contratto musharaka, o equity participation contract, che è una vera e propria partnership tra banca e imprenditore, prevedendo un diritto di voto da parte della banca o società finanziaria, una partecipazione alla gestione dell’affare e la compartecipazione agli utili e alle perdite.

Posted on by Eleonora De Giorgio in Finanza

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi