Come vestirsi se si hanno meno di 20 anni

Avete meno di 20 anni e volete qualche indicazione su come vestirvi? Ebbene, fermo restando che le mode cambiano in continuazione, ci sono alcune indicazioni che non dovreste scordare se volete “rispettare” l’etichetta.

Innanzitutto, tenete conto che avete passato l’età in cui era vostra mamma a scegliere i vestiti. Detto ciò, avete l’imbarazzo della scelta per attraversare le mode senza rimanerne vittime. Per esempio, potete indossare pantaloni leggeri o pesanti  a seconda della stagione, puntando magari su una vestibilità sottile ma non skinny. Colori come bordeaux, blu scuro e grigio pietra funzioneranno bene per qualsiasi stagione e qualsiasi tendenza, dandovi un aspetto giovanile, sbarazzino, ma non comunque abbastanza professionali per delle situazioni più formali.

Per quanto concerne le camicie, valutate quelle button down, a tinta unita o con fantasie, o con le immancabili strisce. Bottonate o sbottonate a piacimento, senza però essere troppo audaci. Per quanto concerne sovra-capi, potete aggiungere maglioni colorati, con scollatura a V o meno. Colori come verde oliva, blu scuro e bordeaux funzionano bene anche in questo caso. In ogni caso, preferite maglioni più sottili, rispetto a quelli che sembrano fatti dalla maglia di vostra nonna.

Quando si tratta di scarpe, ampia può essere la scelta casual, dalle Nike da ginnastica agli scarponcini di maggiore personalità, comodi ma molto più eleganti delle scarpe da corsa che vi consigliamo di riservare solo per le situazioni più sportive.

Per quanto riguarda orologi e gioielli, sentitevi libero di indossare accessori, a patto che (come invece qualche moda recentemente ha suggerito) non sia ridicolmente enormi. Un orologio dal quadrante inferiore a 42 mm avrà un aspetto migliore. Se volete indossare qualcosa di più giovanile, prendete in considerazione un cronografo o un orologio sportivo.

Posted on by Eleonora De Giorgio in Consigli utili, Moda