Acido tannico: cos’è e come si usa

Posted on by Eleonora De Giorgio in Salute Commenti disabilitati su Acido tannico: cos’è e come si usa

L’acido tannico si trova nelle noci formate dagli insetti sui ramoscelli di alcune querce (Quercus infectoria e altre specie di Quercus). Da qui viene rimosso, e usato come ingrediente in medicina.

Storicamente, l’acido tannico era usato insieme al carbone attivo e all’ossido di magnesio nell'”antidoto universale”, usato in passato contro gli avvelenamenti. Si credeva infatti che questi tre ingredienti in combinazione funzionassero meglio nell’assorbire i veleni rispetto a qualsiasi ingrediente da solo. Sfortunatamente, il carbone attivo ha assorbito l’acido tannico, più o meno inattivandolo. Questo rendeva la combinazione meno efficace.

Nonostante sia formalmente consigliato, la gente applica l’acido tannico direttamente sull’area colpita per trattare l’herpes labiale e le vesciche della febbre, l’eruzione da pannolino e il calore pungente, l’edera velenosa, le unghie incarnite, il mal di gola, il mal di tonsille, le gengive spugnose o ritirate, e le eruzioni cutanee; e per fermare il sanguinamento. L’acido tannico viene anche preso per via orale e applicato direttamente per emorragie, diarrea cronica, dissenteria, urina sanguinolenta, articolazioni dolorose, tosse persistente e cancro. Per via vaginale, l’acido tannico è usato come lavaggio contro le perdite bianche o giallastre (leucorrea). Read more


Gli antiossidanti possono nuocere alla salute?

Posted on by Eleonora De Giorgio in Mangiare sano Commenti disabilitati su Gli antiossidanti possono nuocere alla salute?

prodotti alimentariIn tutti gli studi si sottolinea come una dieta che ampio uso di alimenti ricchi di antiossidanti, soprattutto frutta e verdura, è benefica per la salute generale. Tuttavia, la relazione tra gli antiossidanti supplementari e la prevenzione delle malattie è meno chiara. Molti studi hanno infatti dimostrato che l’assunzione di integratori che contengono dosi concentrate di antiossidanti può beneficiare alcuni aspetti della salute.

Per esempio, i ricercatori hanno collegato gli integratori antiossidanti – compresi i grassi omega-3, la curcumina, il selenio, il resveratrolo e la vitamina C – con vari risultati benefici per la salute.

Tuttavia, anche se alcuni antiossidanti possono apportare benefici alla salute quando una persona li assume per un motivo specifico, questo non significa che l’assunzione di antiossidanti supplementari sia sempre sicura o necessaria. Read more


Stretching, ecco quanto è utile per la tua salute

Posted on by Eleonora De Giorgio in Salute Commenti disabilitati su Stretching, ecco quanto è utile per la tua salute

Sono sufficienti 12 settimane di stretching passivo possono aiutare il sistema vascolare e migliorare il flusso sanguigno, secondo un nuovo studio condotto dai ricercatori dell’Università degli Studi di Milano, che hanno scoperto che coloro che si sono impegnati nello stretching passivo hanno aumentato il flusso sanguigno nelle loro arterie e una diminuzione della rigidità delle arterie.
“La pressione sanguigna è stata ridotta, la rigidità arteriosa centrale e periferica è stata contenuta e la funzione vascolare è stata aumentata dopo appena 12 settimane di stretching passivo”, hanno scritto gli autori dello studio.
Ricordiamo che lo stretching passivo è un tratto in cui una forza esterna fornisce il tratto. Questo può avvenire attraverso un partner di stretching, accessori per lo stretching o la semplice gravità. Lo stretching attivo non comporta una forza esterna. Read more


Quanto facilmente puoi salire 4 rampe di scale?

Posted on by Eleonora De Giorgio in Salute Commenti disabilitati su Quanto facilmente puoi salire 4 rampe di scale?

Una semplice e gratuita prova della tua salute cardiaca è vicina quanto… il palazzo in cui vivi. Un team di ricercatori spagnoli afferma infatti che essere in grado di salire quattro rampe di scale in meno di un minuto è un indicatore accurato di buona salute cardiaca.

“Il test delle scale è un modo semplice per controllare la salute del cuore”, ha detto il dottor Jesús Peteiro, cardiologo dell’Ospedale Universitario della Coruña e autore di uno studio. “Se ci vuole più di un minuto e mezzo per salire quattro rampe di scale, la tua salute non è ottimale e sarebbe una buona idea consultare un medico”.

Lo studio presentato in un recente incontro scientifico della Società Europea di Cardiologia ha confrontato i risultati del test per la salita delle scale con quelli ottenuti da test da sforzo condotti in laboratorio. La ricerca non è stata ancora sottoposta a peer review né pubblicata su una rivista scientifica. Read more


Cos’è l’influenza

Posted on by Eleonora De Giorgio in Salute Commenti disabilitati su Cos’è l’influenza

Quella che generalmente e genericamente chiamiamo influenza è un virus infettivo comune, diffuso da goccioline che entrano nel corpo di un’altra persona. Da lì il virus prende piede e comincia a svilupparsi nel nostro organismo.

Ogni anno l’influenza si diffonde ciclicamente in tutto il mondo, con diverse stime autorevoli che affermano che l’influenza colpisce ogni anno anche oltre il 10% delle persone intendendo per tali quelle persone che manifestano dei sintomi (altre persone sono invece interessate dal virus, ma non hanno dei sintomi tangibili).

L’inverno è la stagione primaria dell’influenza, con un picco a gennaio e febbraio. Ma si può prendere l’influenza in qualsiasi periodo dell’anno, purché il virus sia in circolazione. Read more


Le cause delle malattie cardiache nelle donne

Posted on by Eleonora De Giorgio in Salute Commenti disabilitati su Le cause delle malattie cardiache nelle donne

Stando a quanto sostengono alcuni studi, i fattori più ricorrenti di rischio per le malattie cardiache tra le donne includono l’alta pressione sanguigna, il colesterolo alto, il diabete, il fumo di sigaretta, uno stile di vita sedentario, l’obesità, la storia familiare. Tuttavia, anche le donne che non hanno questi fattori di rischio, dovrebbero comunque adottare delle misure per poter garantire che conducano uno stile di vita sano per il loro cuore.

In particolare, sostengono alcune ricerche, vi è il bisogno che la comunità medica si riunisca per mostrare alle donne che non si tratta solo di questi fattori di rischio, ma anche di altri fattori da valutare. Alcune malattie autoimmuni, come l’artrite reumatoide, mettono le donne a maggior rischio di infarto. E lo stesso vale per le donne con condizioni legate alla gravidanza. Insomma, si ha bisogno di medici di molte specialità, non solo cardiologi, che lavorino insieme per comunicare alle donne di tutte le età sui loro potenziali fattori di rischio. Read more


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi