5 consigli per creare un sito web turistico

villaggio turisticoChi ha un’idea imprenditoriale in ambito turistico e vuole farla fruttare, ha una grande occasione. L’Italia è infatti una delle mete più ambite dai turisti internazionali, che da tutto il mondo arrivano per godere le bellezze della nostra penisola.


Piazze meravigliose nelle città d’arte gremite di folla curiosa come anche le spiagge in estate si fanno luogo di incontro di persone di tutte le nazionalità. E poi la nostra cucina, le tradizioni tipiche di cui possiamo andare fieri…abbiamo tutto!

I “numeri” del turismo incoming italiano


Ma non è solo osservando il fenomeno del turismo a occhio nudo che ci si rende conto della fortuna che abbiamo a vivere in un paese come l’Italia, dati concreti arrivano dagli enti promotori e dalle istituzioni che monitorano il flusso dell’incoming turistico. Ed è l’
Agenzia Nazionale del Turismo-ENIT che costantemente monitora Tour Operator dei mercati europei ed oltre oceano, a mostrare come le vendite della destinazione Italia confermano la grande soddisfazione degli operatori ascoltati.

Quali sono le destinazioni che gli stranieri amano di più in Italia?

Tedeschi ed austriaci prediligono le isole come la Sicilia, la Sardegna, o altre mete meridionale come la Puglia, il Golfo di Napoli. Mentre gli spagnoli amano città d’arte come Roma, Firenze, e la Toscana, Venezia, Milano, ed i laghi del Nord Italia. Inglesi e francesi idem, ma con preferenze anche per la Sardegna, la Puglia, Lazio e Veneto.

Il flusso turistico, tuttavia, è molto più variegato. I paesi d’origine sono Russia, Emirati Arabi, Brasile, Argentina etc…insomma ogni parte del mondo a questo punto, includendo anche la Cina.

Questo grande movimento verso l’Italia rappresenta un’ottima opportunità turistica per il business alberghiero, della ristorazione, dall’escursionismo etc…


Detto questo, scusate la premessa (d’obbligo, del resto) per inquadrare di cosa stiamo parlando… entriamo nel vivo della questione e individuiamo i cinque punti da osservare per garantire al proprio business turistico una presenza online di tutto rispetto.


I cinque consigli da seguire


1. Cura il tuo sito o portale fin dalla sua nascita, optando per un linguaggio di programmazione appropriato. Consulta un web master e scegli soluzioni che puoi gestire in autonomia ed in modo semplice.

2. Aggiorna il sito con contenuti e news aggiornate ed interessanti. Non renderlo solo una vetrina dove si può acquistare la camera o il servizio. Offri qualcosa di più e diversifica il tuo “prodotto”.
3. Ottimizza il sito anche per la visualizzazione da mobile, pensa al turista che viaggia e che consulta le pagine del tuo sito da uno smartphone o tablet.

3. Verifica sempre che il sito sia performante, ovvero che risponda velocemente alle richieste fatte al server e che sia pulito da un punto di vista tecnico.
4. Investi in SEO e SEM ti consentiranno di essere trovato con maggiore facilità.
5. Utilizza un
software ideale per la gestione di camere, prenotazioni e clienti.

Posted on by andrea in Turismo